Prendersi cura di se ... è diverso da Curarsi


Prendersi cura di se e degli altri
ho sempre desiderato raccontare come mi sento dopo una giornata di danza, oggi 23 ottobre 2016 ci provo.

In auto - mentre la campagna mi corre a fianco - il pensiero torna alla giornata appena vissuta, sorrido, respiro serena, si , sono in PACE... questa è l'emozione che riempie il mio corpo.
Ancora la mente torna ai visi di chi ho appena lasciato...visi sorridenti, e torna agli abbracci ai baci cercati e schioccati nel salutarci.

Puliti e spontanei, quanto è prezioso questo spazio di oggi vissuto insieme, sorrido pensando che alcuni ci credono di "strambal newage" senza sapere, se sapessero vedrebbero lo stare insieme fatto di semplicità.

Grazie , Grazie , Grazie e a presto

la vera magia è questa di sentirci solo umani, Il mio sogno è di tenere aperta questa luce il più possibile, il mio sogno è di non farmi più ferire dalla durezza ma di fermarmi 1 minuto prima... riascoltando la musica che mi riporta ai piedi, alle ginocchia, al bacino, spostando l'attenzione nel respiro ... di nuovo IN PACE.

Grazie a Tamara e a tutti noi!