Perchè amo la Contaminazione?

2 ottobre 2016 invito alla mostra CONTAMINAZIONI una mostra insolita dove ci si chiede "perché amo le contaminazioni?" e dove gli artisti ci propongono la ricerca di un segno che fluisce da uno all'altro come in un eterno movimento vitale.

Uno spazio in cui l'identità nasce, appunto, dalle contaminazioni e non dal bisogno di distinguersi come avviene così spesso nell'arte contemporanea.


CONTAMINAZIONI dalle parole di Loretta : 


"In questa mostra, come in alcuni giardini, troverete dei segni uniti in modo spontaneo e spesso avrete qualche difficoltà a distinguerli, a capire qual è il segno di Casavecchia, il seme di Caranti, di Minardi o quello di Zuliani, a meno che non siate fini conoscitori di questi artisti, in tal caso troverete i vari semi “caduti” da un’opera all'altra, da un artista all’altro, senza fatica, e vi sembrerà un fatto semplice e spontaneo, come quelli che avvengono in natura, ogni volta che le piante si muovono e si spostano cercando la luce. A questo punto volerei via, come un’ape che vaga e senza aggiunger altro, per non rovinare la ricerca dei semi contaminatori e per non turbare l’incanto naturale." 
                                                                                                            Loretta Zaganelli 

Scopriamole visitando la mostra il luogo si raggiunge con un viaggio che è esso stesso contaminato e condiviso, da città a campagna, da città a collina e ad antichi calanchi, da qualunque luogo arrivi questo ti anticipa l'ingresso nella seicentesca chiesa di Sant'Antonio.

artisti presenti e contaminati: Antonio Caranti Silvia Casavecchia Franca Minardi Alessandro Zuliani 

inaugurazione il 2 ottobre alle ore 16 

aperta dal 2 al 30 ottobre 
orari: Sabato e Domenica 10/12 - 14/19 
sede: Chiesa di Sant'Antonio PALAZZUOLO SUL SENIO ( FI ) 

allestimento in corso alcune immagini degli artisti.